CORONAVIRUS:la crisi peggiore con la classe dirigente peggiore

Nonostante i divieti c’è ancora chi, cinicamente, continua a fregarsene e a svolgere la propria vita come se nulla fosse accaduto. Storie che hanno dell’incredibile, persino divertenti se non fosse tristemente pericolosa ogni minima azione di ognuno di noi.Il divertimento e il bighellonare sfacciatamente per la città non avviene solo in Italia;arrivano notizie di feste e falò sulla spiaggia anche dall’Australia. La strafottenza dell’individuo dinanzi a un’epidemia che segnerà ancora lutti e miserie.

Borrelli questa mattina ha dichiarato che il nuovo picco di contagiati slitterà di due settimane. Ma è di poco fa la notizia di un nuovo contagiato a Vò, il primo focolaio di Coronavirus in Veneto, dopo giorni in cui il bilancio segnava zero.

Questo è un momento di belligeranza! Non voglio fare né il menadito né lo smargiasso, ma se per fermare questi individui urgono sistemi totalitari, perché tali sono, allora ben venga. Non si può più pensare, bisogna agire. Noto invece che si perde tempo a ringraziare la Cina e si emettono decreti che risultano miseri pannicelli. Il decreto “cura Italia” creato per curare la nazione risulta invece omeopatico ed inefficace.

In riferimento alla resa dei conti che, giocoforza, prima o poi arriverà, mi trovo d’accordo con il direttore de LA VERITÀ, che ieri mattina nell’articolo di fondo puntualizzava:”La Repubblica popolare pensa davvero che bastino un milione di mascherine e una pattuglia di camici bianchi a risarcirci? Crede davvero di poter approfittare della situazione per rafforzarsi a nostre spese? Certo, ora non è il momento di aprire rivendicazioni perché c’è da fermare l’epidemia. Ma prima o poi si dovranno tirate le somme dei danni subiti e non potranno essere le mascherine a indennizzare noi e gli altri Paesi occidentali. La Cina detiene gran parte del debito occidentale e da lì si dovrà partire per regolare i conti. Nelle guerre i danni si pagano. E questa è una guerra”

Un pensiero riguardo “CORONAVIRUS:la crisi peggiore con la classe dirigente peggiore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...