Storie di vite spezzate

32EE4222-AB40-497F-BA69-E33A4AD3B227.jpeg
In questi giorni stiamo leggendo di giovani vite che si spezzano troppo presto. Dal calciatore della Fiorentina Davide Astori al nuotatore Mario Riccio, originario di Casalnuovo, tesserato all’Acquachiara di Pomigliano.
Poi c’è la terribile storia di Hamza Briniss.
Il giovane, nato a Dolo nel 2001, frequentava l’istituto alberghiero di Abano Terme.
Hamza è stato trovato dai suoi genitori esanime nella sua camera da letto.
Secondo l’autopsia disposta dal dottor Cirnelli dell’ospedale di Dolo, la causa della morte del ragazzo di Vigonovo è stata un fatale attacco cardiaco. Il medico legale ha individuato un’aritmia maligna.

Sul profilo Facebook del giovane, numerosi messaggi di cordoglio e ricordi di momenti indelebili trascorsi. Amici e compagni di scuola, insieme alla famiglia, vivono un momento di dolore incolmabile. Una morte inaspettata per una vita troppo giovane per cessare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...